top of page

MicroCon 2022: Un'edizione ricca di novità!

Il Microcon 2022 si è chiuso a Las Vegas confermandosi il più grande evento micronazionale al mondo.


Foto ufficiale del MicroCon 2023 che si è svolto a Las Vegas

La conferenza era stata posticipata a causa della pandemia di Covid-19 e questo ulteriore anno di attesa ha solo rafforzato il piacere dei partecipanti di incontrarsi finalmente di nuovo.

MicroCon è diventato nel tempo un momento molto conviviale in cui i micronazionalisti si riuniscono come fa una famiglia a Natale o al Ringraziamento. Lo spirito di cameratismo è reale e include i nuovi arrivati ​​con gentilezza e interesse.


Ma il più grande evento micronazionale del mondo non è così globale poiché, nel complesso, sono stati principalmente micronazionalisti nordamericani ad incontrarsi, a parte il principe Jean-Pierre IV d'Aigues-Mortes e Madame Sandra Petermann dell'Istituto di Geografia dell'Università di Magonza, che furono gli unici in grado di fare il viaggio dall'Europa.


Il presidente Kevin Baugh di Molossia, il Granduca Travis di Westarctica e il principe Jean-Pierre IV di Aigues-Mortes.

Ma questo dovrebbe finalmente cambiare, perché l'evento sarà co-organizzato per la sua prossima edizione nel 2023 da due micronazioni con capacità di azione in Nord America ed Europa. E sì ! Prime buone notizie: Flandrensis e Ladonia ospiteranno l'evento il prossimo anno con un doppio programma che riunirà i micronazionalisti a Chicago dal 30 giugno al 2 luglio 2023 e a Ypres (Belgio), dall'11 al 13 agosto 2023. Per il prima volta nella sua storia, il MicroCon si svolgerà anche in Europa, aprendo la possibilità alle micronazioni europee di partecipare e incontrarsi per costruire amicizie. Un gruppo Facebook per MicroCon 2023 è già attivo per informare i futuri commensali.



L'edizione di quest'anno a Las Vegas è stata organizzata dal Granducato di Westarctica, che ha preservato lo spirito familiare dell'evento. Il Granduca Travis ha aperto la conferenza con un discorso unificante intriso di buon umore. Il suo intervento è stato principalmente orientato all'ispirazione prima di dare la parola agli oratori.


Sua Maestà la Regina Carolyn di Ladonia durante il suo discorso al MicroCon 2022

La regina Carolyn di Ladonia ha tenuto una presentazione metodica sul tema della successione. Questo è un argomento che rappresenta una vera fonte di preoccupazione per un gran numero di micronazioni. Questa presentazione era quindi attesa con impazienza. Si è dimostrato utile e realistico per la maggior parte degli ascoltatori che desiderano prepararsi alla sostenibilità della propria micronazione.


Il Granducato di Flandrensis ha fatto una grande impressione con la sua presentazione fattuale ed educativa sul cambiamento climatico. Fu il Console Onorario Georganna Gould Gore ad avere l'onore di presentarlo. Questa scelta del portavoce è stata tanto più simbolica e forte, perché la Signora Console Onorario è anche agricoltore di professione. È soprattutto la prima volta che una micronazione permette a un suo cittadino di esprimersi che non è un funzionario di prim'ordine. In questo, il Granducato si distingue mettendo in luce i suoi cittadini e le loro capacità di difenderne i valori e informare sulla sua missione.


Altro intervento notevole, quello del fragoroso Sultano di Slowjamastan, capo della micronazione emergente più promettente dell'anno 2022. Un discorso assicurato con un vero talento di speaker che il Sultano custodisce dalla sua grande esperienza nell'animazione radiofonica. Questa presentazione bizzarra e molto divertente è stata un grande successo con il pubblico presente.



Naturalmente la serata di Gala ha consentito lo scambio di addobbi e ricompense tra gli invitati. È stata la prima volta che le personalità sono state premiate dalla Micronational Hall of Excellence. Per questo primo anno, l'istituzione onoraria ha portato 8 eminenti micronazionalisti nel suo Pantheon. Al via il granduca Nicola di Flandrensis, il granduca Travis di Westarctica e il presidente Kevin Baugh di Molossia. A loro si uniscono altri 5 vincitori post mortem, tra cui l'imperatore Norton, il principe Leonard di Hutt River, il ministro di Stato Lars Vilks di Ladonia, la presidente Gabrielle Porchet di Saugeais e il principe Roy di Sealand.


È quindi sotto il segno della novità che si è conclusa questa edizione del MicroCon di Las Vegas. L'evento è stato un vero successo per la squadra del Granduca Travis di Westarctica che può congratularsi per aver offerto un incontro così bello ai suoi ospiti. Ci vediamo nel 2023 a Chicago (USA) e Ypres (Belgio)!



9 vues0 commentaire
bottom of page